giovedì 6 gennaio 2011

Alternative a WoW: come riuscire a loggarsi nel concorrente più noto, Warhammer Online?

Parlare di un gioco diverso da World of Warcraft su un blog dedicato al MMORPG Blizzard è strano, ma potete attribuire la causa a TeleTu ed alle sue idiozie per risparmiare soldi e comprare meno banda di quanta ne venda.


Visto che con WoW posso giocare solo dopo la mezzanotte e visto che una volta ogni tanto mi preferisco dormire e giocare un'oretta a pranzo, mi sono convinto ed ho cercato un po' qualcos'altro: dopo alcuni tentativi con giochi gratuiti (4Story, Metin2, Last Chaos e CABAL) sono approdato nuovamente (non era la prima volta) a Warhammer Online - Age of Reckoning.

La prima volta che provai una demo di questo gioco esistevano due server italiani ed il gioco era nella nostra lingua (notevole); poi rimasero solo i server in Inglese della GOA, lenti ma funzionanti; ora il nuovo gestore dei server è niente-popò-di-meno-che EA (Elettronic Arts), un nome dei videogiochi fin da quando avevo i calzoni corti.

Con loro si riesce a giocare a qualsiasi ora del giorno e della notte, sebbene il sito di riferimento abbia un supporto ridicolo e micragnoso con poche FAQ di dubbia utilità ed un forum dove è praticamente inutile guardare. A differenza di GOA, la demo dura solo 14 giorni ed ogni volta che la chiudete vi indirizza al browser chiedendovi di comprare il gioco (un mese cosa quasi 16 euro) e vi rompe le scatole ogni livello che raggiungete; non potete aprire i premi più importanti delle istanze che giocate e potete arrivare solo al decimo livello (ma in WAR non ce ne sono 85, ma molti meno: mi pare che l'end-game arriva a 50); manca un Armory e non sono riuscito a trovare un equivalente di Wowhead o Tothbot.

Ora però un difetto assurdo davvero in questo gioco va detto che c'è: una volta ogni tanto (random) quando provate a loggarvi può comparire un messaggio di "Critical Error" che vi avverte che il login non è stato riconosciuto e che l'applicazione verrà chiusa. Che caspita succede?

Nel forum ufficiale ne troverete tre di possibili motivazioni: avete sbagliato il login, c'è un firewall attivo, ci sono problemi di rete.
Le ultime due si risolvono abilitando le corrette porte nel vostro router e controllando che non ci sia il firewall di Windows a bloccare il gioco; la prima opzione richiede un particolare ragionamento...

A differenza di WoW, WAR vi chiede il login e la password al momento del lancio del patcher (il tipo pannellino di introduzione ai MMORPG): in seguito il patcher dovrebbe parsare il dato al gioco e lanciarlo. Se provate a lanciare il gioco senza passare dal patcher il gioco non parte proprio. Ora pare, che ci si possa ritrovare davanti alla situazione di avere un account per il patcher ed uno per il gioco (cosa che mi rimane comunque oscura...) e che quindi si possa creare un conflitto.

Nel mio caso, dopo infiniti controlli e ricerche sul web, ho scoperto che esiste invece anche un qualche difetto di programmazione nella gestione della cache del gioco e che è sufficiente cancellare la cartella della cache per vedere WAR loggarsi ai server senza problemi: non funziona sempre al primo colpo e magari bisogna buttare la cartella due o tre volte prima di risolvere il problema, ma si risolve.

Voi che dite? Lo si compra un gioco che richiede in continuazione di buttarne un pezzo per funzionare correttamente?

Non c'è texture che tenga, Blizzard a questi dettagli tiene meno, ma alla sostanza tiene di più...

5 commenti:

Bruno619 ha detto...

Sono nella tua stessa condizione, ho teletu e volevo giocare un po a wow.
La sorpresa è stata amara e cercando una soluzione ho trovato il tuo blog.
Ti protrei consigliare di dare un occhio a Eve Online, almeno quello non è (ancora) filtrato.

Ruhspho ha detto...

Ne avevo sentito parlare; un MMORPG spaziale... avevo tempo fa provato quello di Guerre Stellari, ma devo ammettere che l'avevo trovato noioso e deludente: scarico la demo e vediamo Eve com'è.
Grazie per il consiglio.

Per Wow: ottengo buoni risultati impiegando il cellulare come router invece che usando l'ADSL di Teletu... ai posteri l'ardua sentenza su questa azienda...

Salvatore ha detto...

Mi accodo al pianto :( Anche io o Teletu e ho dovuto congelare l'account ... la mia latency era sopra i 2000 fissi :(. Anche io sto girovagando come uno zingaro alla ricerca dl mmorpg definitivo. Non so voi ma adoro tutti i genrei e quindi vi consiglio VIVAMENTE due mmo veramente ben fatti : Champion Online Free For All (quello dei supereroi della Atari) di cui ne stanno aplrando tutti ultimamente e Aika (della gpotato) genere tipo wow con tanto di dungeon e pvp e che mi sta diverendo un mondo. La gpotato ha aperto i server all'europa da poco. Sul primo (CO) mi trovate in chat channel "ItalianHQ" come "Inferno" e sul secondo come Magomerlino nella gilda Eternal Spirit in qualsiasi server. Se non vi piacciono questi due vi consiglio ancora Perfect World International, Need for Speed World (le macchine da preparare della EA ^^) e l'intramontabile Battlefieldfree4play. Attenzione però... Teletu è Teletu... un minimo di lag si paga in qualsiasi game. Bisogna avere pazienza oppure... cambiare gestore. Aiò.

orangorandomish ha detto...

Teletu è il male assoluto, non si può giocare a nulla, per non parlare di quando per "sbaglio" si vuole scaricare una patch che ovviamente va con il p2p.
Ho buttato i 10 euro per warhammer nel cesso, grazie tele2!

Ruhspho ha detto...

Ciao orangorandomish, se vuoi giocare con WoW, Rift ed altri con Teletu, l'unico modo è usare un proxy/socket. Una soluzione commerciale (3,25 euro al mese) è Wowtunnels. Ti assicuro che funziona. Al seguente post parlo anche della soluzione gratuita di Your-Freedom: TeleTu, World of Warcraft, la latenza ed il tunneling. L'alternativa (validissima) è cambiare operatore ADSL... ma avvolte può capitare di non essere la persona che prende le decisioni...